Loading...

BORSE DI STUDIO MARIO COPPO

Ogni anno l’Associazione Italiana per lo Studio del Fegato (A.I.S.F.), di concerto con un gruppo di Aziende Farmaceutiche, assegna due Borse di Studio annuali, ciascuna di €15.000,00 al lordo delle ritenute di legge, a laureati italiani e stranieri in medicina e chirurgia, biologia, farmacia, agraria e biotecnologie di età inferiore ai 35 anni, che intendano approfondire la loro conoscenza nel settore della ricerca di base o clinica delle malattie del fegato. La durata della Borsa di Studio è di un anno e non è rinnovabile.

Le domande dei candidati saranno esaminate da una apposita Commissione giudicatrice composta dai membri del Comitato Coordinatore dell’A.I.S.F.. La proclamazione dei vincitori avviene sempre durante la Riunione Monotematica dell’A.I.S.F.; i due vincitori che usufruiranno della Borsa di Studio dovranno presentare al Comitato Coordinatore A.I.S.F. entro l’anno successivo una breve relazione sull’attività scientifica svolta che sarà oggetto di presentazione durante la Riunione Generale Annuale dell’Associazione.

  • Dott.ssa Rosa Ferriero per la ricerca dal titolo: “Terapia a base di microRNA per la fibrosi epatica.”
  • Dott.ssa Mirella Pastore per la ricerca dal titolo: "Ruolo della tirosin-chinasi Mer nella progressione delle malattie epatiche croniche e nello sviluppo del carcinoma apatocellulare."
  • Dott.ssa Alessia Gazzola per la ricerca dal titolo: “Valutazione di una firma mRNA/MicroRNA nell'identificazione dei pazienti cirrotici a maggior rischio di sviluppare HCC: un approccio innovativo allo studio del rischio carcinogenico nel paziente cirrotico.”
  • Dott.ssa Marica Meroni per la ricerca dal titolo: "Evaluiation of the role and mechanism of MBOAT7 downregulation by hyperinsulinemia in the pathogenesis of nonalcoholic fatty liver disease."
  • Dott.ssa Margherita Correnti per la ricerca dal titolo: “Studio delle cellule staminali tumorali primarie, circolanti e metastatiche in un modello ortotopico di colangiocarcinoma”
  • Dott. Marcello Maida per la ricerca dal titolo: “Ruolo dei meccanismi di immunosorveglianza e morte cellulare programmata nell’incidenza o recidiva di HCC in pazienti con cirrosi epatica da HCV sottoposti a terapia antivirale con DAAs”
  • Dott.ssa Francesca Pezzuto per la ricerca dal titolo: "Analisi di mutazioni geniche nel DNA circolante e dei livelli di espressione di miRNA esosomiali come marcatori precoci di neoplasia e di lesione residua in soggetti affetti da epatocarcinoma"
  • Dott. Daniele Costantini per la ricerca dal titolo: “Generazione di un modello in vitro di colangite sclerosante primitiva”
  • Dott.ssa Annalisa Crudele per la ricerca dal titolo: “Studio del ruolo di due SNP a carico di geni codificanti il sistema recettoriale dei fattori di crescita dei fibroblasti 19 e 21 (FGF19 e 21) nella steatosi epatica non-alcolica in età pediatrica”
  • Dott.ssa Chiara Imarisio per la ricerca dal titolo:“Modulazione del danno da ischemia/riperfusione nel fegato steatosico tramite la stimolazione dei recettori dell'Adenosina”
  • Dott.ssa Fabiola Milosa per la ricerca dal titolo: “Progressione del danno epatico nel modello di NAFLD indotta da dieta in zebrafish: ruolo additivo dell’infiammazione promossa da tioacetammide e identificazione dei microRNA critici”
  • Dott.ssa Angela Provenzano per la ricerca dal titolo: “Role of tryptophan metabolism via the indoleamine 2,3-dioxygenase (IDO) pathway in experimental steatohepatitis”
  • Dott.ssa Elena Trombetta per la ricerca dal titolo:“Ruolo del Pathway di Fas/FasL nell’immuno-evasione del carcinoma epatocellulare”
  • Dott.ssa Beatrice Anfuso per la ricerca dal titolo: “Isolamento e caratterizzazione di cellule epatiche staminali normali e tumorali in un modello murino di HCC transgenico per HBV”
  • Dott.ssa Elisa Fognani per la ricerca dal titolo: “Analisi epigenetica dei disordini linfoproliferativi associati all’infezione da virus dell’epatite C (HCV)”
  • Dott.ssa Raffaela Rametta per la ricerca dal titolo: “Influenza dell'insulino resistenza sulle caratteristiche e progressione del danno epatico nella steatoepatite non alcolica ad effetto della terapia insulino sensibilizzante”
  • Dott. Roberto Scirpo per la ricerca dal titolo: “Patogenesi della PSC: Ruolo del TGR5 nella regolazione della risposta immunitaria innata nell'epitelio biliare”
  • Dott. Marco Carbone per la ricerca dal titolo: “Genome-wide survival analysis of primary biliary cirrhosis to identify common genetic variants associated with poor prognosis”
  • Dott.ssa Maddalena Milazzo per la ricerca dal titolo: “MicroRNA circolanti: identificazione di innovativi biomarcatori per l’epatocarcinoma”
  • Dott.ssa Laura Gragnani per la ricerca dal titolo: “Analisi dell’importanza del background genetico dell’ospite nella patogenesi dei disordini linfoproliferative HCV correlati”
  • Dott. Ferdinando Giannone per la ricerca dal titolo: “Ruolo delle proprietà non oncotiche dell’albumina nelle complicazioni indotte dalle infezioni batteriche nella cirrosi epatica: implicazioni fisiopatologiche, cliniche e terapeutiche”
  • Dott.ssa Ana Lleo per la ricerca dal titolo: “Mitochondrial apotopes: the key for biliary specificity in primary biliary cirrhosis” (Borsa annuale)
  • Dott. Sergio Maimone per la ricerca dal titolo: “Valutazione della presenza di forme varianti di HCV resistenti agli inibitori della proteasi e della polimerasi virale in pazienti “naive” ed in pazienti non-responder a PEG-Interferone e Ribavirina”
  • Dott. Alessandro Zerbini per la ricerca dal titolo: “Ripristino della memoria T linfocitaria virus-specifica nell’infezione cronica da HBV: possibili implicazioni per l’ottimizzazione della terapia antivirale.” (Borsa annuale)
  • Dott. Stefano Okolycsanyi per la ricerca dal titolo: “Ruolo della transizione epitelio-mesenchimale nello sviluppo della fibrosi portale nelle colangiopatie da difetto genetico della fibrocistina (fibrosi epatica congenita, Malattia di Caroli)” (Borsa annuale)
  • Dott.ssa Maria Basso per la ricerca dal titolo: “Monitoraggio dello sviluppo della riattivazione del virus dell’epatite B in soggetti anti-core positivi sottoposti a terapia immunosoppressiva” (Borsa annuale)
  • Dott. Federico Colombo per la ricerca dal titolo: “Studio e caratterizzazione della cellula staminale tumorale epatica in linee cellulari e carcinomi primari” (Borsa annuale)
  • Dr.ssa Sandra Grazioli per la ricerca dal titolo: “Effetto degli inibitori della calcineurina sui recettori AT1 e AT2 dell’angiotensina di cellule epatiche umane e relativo signaling intracellulare” (Borsa annuale)
  • Dr.ssa Ilaria Petrai per la ricerca dal titolo: “Ruolo del recettore chemochinico CXCR3 nella riparazione del danno epatico sperimentale” (Borsa annuale)
  • Dr.ssa Anna Alisi per la ricerca dal titolo: “Caratterizzazione delle alterazioni molecolari del controllo della fase M del ciclo cellulare nello sviluppo dell’epatocarcinoma” (Borsa annuale)
  • Dr.ssa Veronica Drudi Metalli per la ricerca dal titolo: “Identificazione delle isoforme di IGF1 prodotte dalle componenti cellulari del fegato in condizioni normali e patologiche e loro ruolo nella modulazione del danno epatico colestatico e iatrogenico” (Borsa annuale)
  • Dr. Antonio Moschetta per la ricerca dal titolo: “Dalla regolazione del metabolismo lipidico all’eziopatogenesi e fisiopatologia della steatosi epatica: direzione dei lavori affidata ai recettori nucleari” (Borsa annuale)
  • Dott.ssa Lucy Costantino per la ricerca dal titolo: “Studio dei meccanismi epigenetici implicati nella regolazione dell’attività trascrizionale e replicativa del virus dell’epatite B” (Borsa annuale)
  • Dr.ssa Anna Baragiotta per la ricerca dal titolo: “Immunogenetica della Cirrosi Biliare Primitiva” (Borsa annuale)
  • Dr.ssa Cinzia Candelaresi per la ricerca dal titolo: "Effetto della cariporide sulla fibrosi epatica sperimentale: studio in vitro e in vivo" (Borsa annuale)